La memoria di Karol Wojtyla avrà una nuova strada

Una strada da intitolare a Papa Giovanni Paolo II. Questo il contenuto della mozione presentata dai consiglieri Orsomando, Ramazzotti, Bucchi, Moscherini e Vecchiotti e che ha trovato il favore del consiglio comunale.

Avendo appreso della Vostra decisione a voler esaudire quelle che sono da tempo le linee progettuali della nostra Associazione riferentesi all’intitolazione di una via a Santo Giovanni Paolo II, vogliamo esprimervi il nostro grazie più sentito.

Civitavecchia2000 lavora da più di tre anni ad una struttura comunale che metta in comunicazione le città italiane in una memoria unica che leghi il Nostro Paese alla figura di Karol Wojtyla. E con il Vostro supporto continuiamo a credere in quelle istituzioni e organi amministrativi che credono in ciò che la cittadinanza vuole, operando in maniera limpida e lineare.

Da tempo aspettiamo che ci vengano riconosciuti nella nostra stessa città di Civitavecchia, quelli che sono i meriti di organizzazione progettuale di una piazza del porto intitolata al Santo polacco. Benchè ci siano le tangibili prove di una presentazione continua e protocollata da parte nostra di un iter volto all’individuazione di un luogo che fosse simbolico per una targa a memoria perpetua, ad oggi riscontriamo un’appropriazione ingiusta del lavoro svolto e portato avanti per tanti anni.

Ci permettiamo di portare questo esempio alla Vostra attenzione, proprio per voler sottolineare la stima che riponiamo in Voi e il più sincero ringraziamento per quanto fatto. Crediamo che l’esempio di un uomo Santo vada sempre ricordato e raccontato, soprattutto alle nuove generazioni.

Sentiamo dunque di voler intendere questo Vostro gesto, come l’inizio di un cammino non solo urbano ma anche storico per quanti leggeranno in ricordo il nome della via intitolata a Karol Wojtyla.

Alessandro Scotto, Presidente Ass. Civitavecchia2000

About Civitavecchia Duemila

Check Also

Civitavecchia2000 per l’Ucraina: Scotto chiede ai Sindaci collaborazione per una raccolta di generi di prima necessità 

In queste tragiche ore in cui si sta profilando l’idea di una guerra ingiusta ai danni di un popolo innocente, l’Associazione Civitavecchia2000, da sempre impegnata sul fronte delle emergenze sociali, si sta attivando per organizzare una cordata nazionale di solidarietà. Il presidente Alessandro Scotto fa appello a tutti i sindaci affinché ci si possa unire, non solo nell’aiutare i rifugiati, ma soprattutto nell’organizzare una raccolta di generi alimentari e di prima necessità da inviare direttamente, attraverso la partecipazione diretta dell’ambasciatrice polacca, nei luoghi della Polonia adibiti allo smistamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.